04 febbraio 2008

“You make my day Award”

You make my day Award”


«blog capace di trasmettere gioia e ispirazione e che fa sentire bene quando lo si visita»


Questa è la traduzione dell’AWARD “You make my day”, di cui Janas ha voluto gentilmente e affettuosamente titolarmi.

Con i miei racconti sempre un po’ duri e lunghetti, spero sia veramente meritato tale “Award”! Certo, sarei felice di trasmettere gioia e ispirazione quando sono visitata.
Ringraziando Janas che mi ha nominata anche per questo meme, riporto ora le regole del “You make my day Award”:

"Dai il premio a 10 persone
che hanno un blog
capace di trasmetterti gioia ed ispirazione,
un blog che ti faccia sentire bene quando lo visiti.
Fai sapere a queste persone di averlo vinto lasciando un commento sul loro blog.
Attenzione: puoi vincerlo piu' volte!"


Ebbene, prenderò l’iniziativa di modificare questa catena di trasmissione e invece di nominare 10 persone a cui donare il premio “Tu trasformi la mia giornata”, parlerò di alcuni bloggers con cui ho trascorso in modo gradevolissimo, divertente, amichevole e affettuoso, lo scorso sabato.

Erano giorni e giorni che viaggiavano mail per organizzare un week-end romano, e in programma c’erano cene, pranzi ai Castelli Romani, visite forse al Colosseo, forse al Museo Orientale, forse al piccolo cimitero acattolico (dove è la tomba di Gramsci e di famosi letterati inglesi).


Dopo lanci e rilanci, accordi sugli orari d’arrivo, mi giunge l’e-mail di un’altra blogger (Assu) che annuncia che per quel sabato sarà a Roma, diretta a Frascati ove avveniva la presentazione d’un libro (di due scrittrici, blogger anche loro).
Come spesso accade: quando troppo e quando niente!

E’ stato un sabato pieno, e così popolato di bloggers che è proprio il caso di dar loro l’Award di “aver letteralmente fatto la mia giornata”!

Nel primo pomeriggio l’incontro fra me e Assu, acquisto di bottiglie di vino per la cena da Zephirina, e ci avviamo verso Frascati.
Eh, però, l’avventura andando alla presentazione del libro di Laura e Lory la racconto poi.

Anzi, no, la racconto ora!

Pigrissima io, non m’ero premunita nel guardare una cartina (da anni non capitavo a Frascati). Ho preferito andare a intuito. Frascati è verso Sud, così ho imboccato l’Appia. Fatti alcuni chilomentri, mi sono chiesta per quanto dovessi seguire la segnaletica in direzione di Albano… Cellulare alla mano, Assu s’informa, veniamo così a sapere che avremmo dovuto prendere la Tuscolana. Che problema c’è? Appena vedo una freccia svolto a sinistra. Di lì a poco scopriremo - ritrovandoci più volte su incroci improvvisi, o destra o sinistra - che Frascati non gode d’indicazioni stradali. Nessun cartello. Si va svoltando a caso, seguivano manovre azzardate e conversioni a U, indi si proseguiva all’avventura.
Come per magia ci scopriamo in un centro abitato all’entrata del quale non avevo notato alcun «Benvenuti a Frascati».
Assu s’affaccia al finestrino e si informa su via Marconi, indirizzo del Municipio di Frascati presso cui si svolgeva la presentazione del libro. Riceviamo indicazioni mentre mi chiedo: “Ma saremo a Frascati?”.

Avviandomi con le nuove istruzioni, domando perplessa a Assu:
“Scusa, tu sei sicura che siamo a Frascati? Lo dai per certo?”

E lei: “Sì, ovvio!”
Parcheggiamo e con calma ci dirigiamo verso una gustosa cioccolateria adocchiata poco prima. Erano le cinque, avevamo tutto il tempo.
Prendo una cioccolata con cioccolatini d’accompagnamento. Mi servono una tazzona di cioccolata densa… e per fortuna era all’acqua (non al latte) e da bere! Avvicino le labbra alla tazza sorseggiando, mentre sorridente parlo con Assu di fronte, senza che mi sfugga una strana espressione sul suo viso. Mi sento le labbra un po’ impastate, ma cerco di continuare il discorso. Assu mi fissa esordendo:
“Tu lo sai, vero, che hai cioccolata dapertutto? Mi ricordi mia figlia quando mangia il gelato! Sei piena di cioccolata ovunque!”

Con dignità ho cercato di finire la mia super tazza di fondente col cucchiaino, evitando di parlare troppo.
Puntuali alle 18 eravamo in piazza Marconi cercando il Municipio, Assu vede delle bandiere in un giardino e le indica come localizzazione certa. Una signora lì fuori ci dà notizia che quella è una scuola materna. La piazza era deserta, buia, silenziosa. Nessuna ispirazione. Assu, cellulare alla mano, chiama di nuovo.
Lory risponde: “Aspetta, scendo, vi vengo incontro”. Ancora un attimo e aggiunge: “Sono qui sotto ma non vi vedo”.
Mi volto verso la signora della Scuola materna con inevitabile domanda: “Scusi, questa è Frascati?”
“No, Grottaferrata”

Di nuovo in auto per le strade ormai buie, finalmente si legge il cartello “Frascati”!
Questa piazza pullula di gente, ragazzi, adolescenti, auto in fila serrata, vigili, altro che la piazza a Grottaferrata!
Arriviamo alla presentazione con qualche minuto di ritardo ma Laura e Lory ci hanno aspettato.
“Roma 1944. Lo sposo di guerra”
, un romanzo storico di cui spiegano come hanno cercato fonti e notizie per ricostruire la storia di Roma, e Frascati distrutta, appena avvenuta la liberazione.
Felice dell’occasione, conosco così anche Laura e Lory!

E dai Castelli, via di corsa, meta il centro di Roma.
A casa di Patty (Zephirina) ci aspettano i bloggers da Perugia
(Claudia, Luigi), da Firenze (Lophelia, Rodocrosite, Gabriele), da Calcata (Hertz), e persino da Frascati (Antonio e Fabio)!
Alcuni dei bloggers di Stravaganza per il week-end romano! Ma la pigrizia e l’inverno giocano risoluzioni sonnolente. Il programma viene stravolto anche a causa del blocco della circolazione per domenica. Uniche mete salve: per alcuni il Colosseo, per altri Porta Portese.
La cena è luculliana, e di bottiglie di vino ce n’è in abbondanza. La casa di Zephi è calda, accogliente, e ricca di meraviglie, anche la gastronomia!
Abbracci, sorrisi, e il calore dello stare insieme condividendo delle ore e delle chiacchiere.
Ore che trascorrono piacevoli fra volti che, non comprendo per quale magia, ormai mi sono familiari!

E per concludere, raccomando a tutti la strepitosa cioccolateria di Frascati!
Ophs!! Volevo dire: di Grottaferrata, è un posto molto carino e bbbuono!

15 commenti:

jasna ha detto...

Ciao complimenti per la tua "statuetta"! te la meriti tutta! anche se nell' leggere questo post... mi sono un po' persa ciao Jasna

lophelia ha detto...

che bella sorpresa! grazie per averci dato un'istantanea di questi due giorni con le tue parole.
Spero di vederti a Firenze prima o poi!
un bacione.

JANAS ha detto...

che bel post.. davvero! sprizza serenità e amicizia sincera, spontanea, quella nella quale puoi essere quella che sei...,
(... senza rischiare di essere strozzata da una compagna di viaggio...)
Tutto questa familiarità e calore si nota anche nelle foto!
saluti da janas :D

JANAS ha detto...

ah dimenticavo ...per andare a Grottaferrata.. devo seguire le indicazioni per Frascati???
no perchè se andando per Frascati si arriva a Grottaferrata ...

danDapit ha detto...

@Jasna
Grazie! e Benvenuta!!
come, ti sei persa? Ho raccontato fin troppo bene l'avventura sui Colli Albani, tanto da far smarrire anche te? ;-DD
A parte gli scherzi, grazie ancora e a presto!

@Lophelia
Ciao! Prego e grazie a te e a voi!
Verrò a Firenze, è una promessa, e quando prometto, mantengo!
...e poi sono secoli che non vengo a Firenze, quindi, a maggior ragione!
...ma lo sai che il meme a cui ti avevo invitata a partecipare è nel post precedente a questo? Gli hai dato un'occhiata?...temo che non te ne sia accorta!
Un bacione!

@Janas
Sono appena passata da te, e, bando alle parole di stamani, noto che il tuo blog prolifica!
Non riesco a starti dietro, argh!
E' sempre più bello!
Ritornando al topic:
Grazie per ciò che dici, ma devo notare dell'ironia nelle parole "puoi essere quella che sei...,
(... senza rischiare di essere strozzata da una compagna di viaggio...)"
, della serie: la pasticciona che sei...???
^_^

spero di noooooooooooo!!!!

Per le foto..ehm...non sono mie!! Gli autori sono Lophelia, Rodocrosite, Luigi... Le ho catturate dal sito delle foto di "Stravaganza"!
Circa Grottaferrata, sì, vai per Frascati che sicuramente arrivi a Grottaferrata, ma prendi la Tuscolana, mi raccomando!!
(Scimmietta!! tanto so che chi guida si chiama Luk!) =_____=
kiss kiss

JANAS ha detto...

eh.. poi lui ha un grande senso dell'orientamento... deve essere di famiglia! un giorno posterò quando per evitare la coda di orte ci siamo persi per stradine alternative che diventavano sterrate e poi mulatiere e poi ci siamo ritrovati in un campo con le spighe così alte che non vedevamo l'orizzonte anzi niente, solo ogni tanto vedevamo sbuccare dei cacciatori...

ironia... noooooo!
un pò di sano spirito di avventura non guasta... si scoprono cose meravigliose come una buona cioccolata!

vesuvio ha detto...

bello il tuo commento al fine settimana romano. peccato nn esserci stata ma l'atmosfera si respira tutta! bacio, ro

ASSU ha detto...

Dovevano essere pochi minuti rubati al “dài che c’è da fare” e invece mi sono pigliata l’intera serata, dopo la mail. Ne approfitto per lasciarti un commento.

È stato un bel sabato, a partire dalla telefonata di “orientamento”. Avremmo dovuto capire l’andazzo sin dal momento in cui ho imboccato l’uscita di destra piuttosto che quella di sinistra, in metropolitana! ;) Inoltre, il nostro “errorino” ci ha consentito di gustare un’ottima cioccolata e un buon infuso, a contorno di confidenze che – talvolta – mi pare di non essere più in grado di fare/ascoltare così presa dalla freneticità della mia vita. E – lo ammetto – la tua faccia sporca di cioccolata vale ben più di una strada azzeccata al primo colpo! :D

La serata a casa di Zephirina è stata piacevole. Riesco a sorprendermi sempre dell’opportunità che la rete offre di creare momenti di emozioni e confronti che si traducono in realtà con un semplice “ma sì, vediamoci!”.

Un abbraccio.

danDapit ha detto...

@Janas
sì, sbagliando...si impara! Si incontra..., si scoprono cose, ...ah ah ah!!
C'è gente che sbagliando strada ha incontrato l'anima gemella!!! (non conosco, ma sono certa che accade!)
;-DD
Quanto mi diverte Luk raccontato da te! Io non ci resisterei mezzo minuto, e secondo me neppure lui resisterebbe a sè stesso...se non ci fossi tu che pazienti e perdoni!!!
^___^

*___*

@Vesuvio
Ciao Ro! E alla prossima meta ci sarai? Anzi: ci sarete? Roma, Firenze, Perugia o Napoli? ...Vasta scelta!
(la Norvegia non la nomino, eh!!)
Circa l'atmosfera che si respira tutta, è completamente merito delle foto! E dei fotografi!!
Un bacione!

@Assu
Se dopo la mail ti sei presa "tutto il tempo"...gatta ci cova! Mi sa che devo venire a sbirciare nel Cassetto, scommetto che c'è un nuovo post!
Sì, l'errore ci ha consentito di fermarci da "Hansel e Gretel", ma anche il fatto che io abbia imboccato l'Appia alla fine si è rivelato divertente! Penso che sia il risultato migliore, quello di ciò che si improvvisa senza ricercare l'infallibilità...
:-)
E come ho raccontato nel post, ogni elemento ha avuto il suo incastro d'armonia! Divertente, amichevole, affettuoso, GUSTOSO!
Dall'inizio alla fine!
Un sorriso e un abbraccio!

Lauraetlory ha detto...

Una bella avventura quella presentazione. Grazie di averne parlato.
Laura e Lory

daniela ha detto...

Ah ah scambiare Grotta Ferrata per Frascati è una delle tipiche cose che faccio sempre anch'io, come anche impiastricciarmi di cioccolato!
Comunque che bella giornata, ma allora ogni tanto si fanno 'sti blogger raduni, anch'io, anch'io! :-)

P.S. Il blog di Zefi tra l'altro lo conosco ormai da una vita, poi mi racconti tutto nei particolari!

Anemofilo... ha detto...

Ma Danda!!! Allora è vero che tu Frascati non sai proprio dov'è!!! Io e Fabio non abitiamo a Frascati, ma a Roma!!! ;o) E' vero però che in linea d'aria siamo più vicini a Frascati che a Roma!

Grazie del collage, caldo e allegro...
Un bacio!

danDapit ha detto...

@Laura et Lory
Sì! Una bella avventura! ^__^
Ho parlato molto volentieri della presentazione del libro, mi è piaciuta! E' stata veramente interessante, e con simpatia!
A presto!!

@Daniela
Eh, lo so che tu Zephirina la conosci da tempo! Pensa che su una parete di casa ha un quadro con l'immagine del suo avatar! E hai notato "il Mondrian" con lei accanto? ;-))
Ok, poi ti racconto...
(comunque lo immaginavo che anche tu sei capace di far pasticci con le strade ...e con la cioccolata!!)
=__=

@Anemofilo
Ohibò! Eccoti qui...ho letto il nuovo indirizzo, domani vengo a trovarti, ora no, mi dedico alla risposta dei commenti e vado a nanna!! *__*
Grazie a te per le tue parole sul collage!
Io però ho detto che venivate "da Frascati" perchè in quel punto ci stava bene, anche se so che abitate a Vermicino, non sono vicini?

Vermicino, poi, ha una storia triste legata al suo nome...
Così ho preferito dire "Frascati", da cui -fra l'altro- io e Assu provenivamo!!
(anche se a Vermicino non ci sono stata, quindi non so la collocazione precisa, beh, non si può mica sapere tutto, no??) ;o))
Un bacione!

artemisia ha detto...

Ciao Danda, leggendoti c'ero un po' anch'io.
A presto spero...

danDapit ha detto...

@Artemisia
Ciao!!
Sono contenta che ti ci sia "ritrovata"! ^__^

Fra un mese, allora? fra un mese a Roma!! Un bacio, e a prestissimo!