24 novembre 2006

"Quando c'è la gioia apriti alla gioia"

DAL GOSHO:
"Felicità in questo mondo"

"Non permettere mai che le avversità della vita ti preoccupino, nemmeno i santi o i saggi possono evitarle.
[…] Quando c'è la sofferenza illuminati rispetto ad essa e quando c'è la gioia apriti alla gioia. Considera allo stesso modo sofferenza e gioia, e continua a recitare Nam-myoho-renge-kyo."

Nichiren
Il ventisettesimo giorno del sesto mese del secondo anno di Kenji (1276)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Nichiren era un monaco buddista vissuto in Giappone nel 1200.
Scrisse molti "Gosho", ovvero: lettere.
Lettere ai suoi discepoli, per spiegare principi buddisti e per incoraggiarli ad affrontare le avversità della vita. Come? Attraverso la fede.
I Gosho ora vengono usati come base di studio per approfondire insegnamenti e principi, per imparare a conoscere la propria vita...
Sto usando poche parole, riducendo all'osso gli infiniti contenuti, intraducibili su un blog!

E' solo un modo per introdurre il mio desiderio di postare le due frasi estratte dal gosho e che qui ho accompagnato dall'immagine di due persone sorridenti seppure in una situazione di difficile equilibrio e, per noi europei, impensabile per la sua bizzarrìa e scomodità!

Ripeto nuovamente la frase che più mi piace:
"Quando c'è la sofferenza illuminati rispetto ad essa e quando c'è la gioia apriti alla gioia."
Quando c'è una sofferenza o si inventano piume d'oca impermeabili, o se ne resta annichiliti.
Quando c'è la gioia troppo spesso non la comprendiamo, ne abbiamo paura per il suo carattere effimero, non sappiamo goderla nella sua preziosità di regalo alla vita.
Lo appunto e lo dichiaro a me e al mondo!
Condividere ciò che trovo di valore è per me vitale.

7 commenti:

daniela ha detto...

Che bella foto Dani! Evoca proprio la gioia!

danDapit ha detto...

...pensa che l'avevo pure vista in tv... a "Striscia la notizia"!!
ah ah!!!
...poi mi è giunta per e-mail!...Ora te la invio, insieme ad altre simili...
Dani, ah!!! Apriamoci alla gioia!!!

ROKKO ha detto...

svolazzavo di qui!
interessante il tuo blog!
tornero'.....

patrizia ha detto...

ho fatto la visita e ho visto la foto e ho anche letto il racconto del bagno sprangato.Bene, più che un post sembra un postit, però...ciao ciao patrizia

danDapit ha detto...

Patrizia! grazie della visita...ritornerai??
E grazie anche del commento, che mi ha fatto sorridere, perchè pare quasi che andassi di fretta o fossi a disagio...Non sembra un post-it! Se dai un'occhiata in giro spesso i commenti sono brevi!
ciaoooooo
(piaciuto l'utilizzo della foto?)

Francesco ha detto...

Da qualche anno sono molto vicino al pensiero orientale... sfortunatamente rimanere coerenti è mooolto difficile...
Provo sempre a sorridere, comunque... senza però smettere di cercare...

Ho aggiunto i tuoi feed... ora ti terrò d'occhio;)

danDapit ha detto...

Ciao Francesco!
Benvenuto!!
Sorridere mica è sempre tanto facile! E' proprio questo il bello/brutto!
Ma se le cose son troppo facili, che gusto c'è? Per questo si continua a cercare.......
E aggiungo: la coerenza anche è una ricerca, non una "conditio sine qua non", SE NO...e chi si muoverebbe più???
;))
a presto!!