02 dicembre 2006

IL PROFESSORE DELLA I "G" (seconda parte)


(Per leggere la prima parte cliccare sul titolo di questo post)
Non aggiornerò costantemente il blog su tale argomento, questa è la 2a ed ultima puntata.
Carpe diem!
La vita è prodiga di scambi umani se le persone si lasciano aperte ad essi: senza sottrarsi, chiudersi, o snobbare.
Le mie parole sembrano avere riferimenti allusivi... In effetti ci sono dei riferimenti a relazioni incontrate (passato), e che è facile incontrare (presente), in cui spesso si sperimenta sottrazione, chiusura, o semplice silenzio di caduta nel vuoto.
Abbandonando questo breve accenno, che si contrappone al contenuto dell'attuale post, punto la messa a fuoco su questa Seconda Parte.
Ileana ha inviato una mail all'amato professore, e lui ha risposto.
L'attimo fuggente stavolta non ha un epilogo triste, ma un sorriso che resta presente dal vivo.
(piccolo inciso: i cognomi citati sono di fantasia)

MAIL di Ileana:
Prof. Coccoina,
ci manca moltissimo!!
Anche se il prof. Apollonio è abbastanza bravo... a parte quando nelle sue spiegazioni la voce, dal tono alto, arriva ad un mugugno incomprensibile!
Ogni mattina, quando entriamo in classe, c'è sempre qualcuno che scrive sulla lavagna: "T.V.U.K.D.B. Prof. Coccoina!", e il prof Apollonio non si azzarda mai a cancellarlo.
Mi mancherà molto anche a Laboratorio Teatrale, quando Franco mi ruberà l'astuccio e io non potrò inseguirlo!
Spero che la classe che ha ora riesca a rimpiazzare la nostra... E mi auguro che scriva con la penna che le ho regalato (mi raccomando si ricordi la promessa)!

...Però, almeno ora che ha finito la supplenza, si potrà vedere i Simpson...!!
Si ricordi sempre di noi...
Tanti saluti da Ileana e da tutta la I G....


MAIL di risposta del prof. Coccoina:

Carissima Ileana,
non sai che piacere ho provato nel trovare la tua mail!
Continuo a pensarvi e ad augurarvi ogni bene.
Ogni tanto penso a cosa stiate facendo, e nella mia fantasia immagino Anastasia che urla contro Simone, Andrea che dice parolacce, Angelica che vuole leggere a tutti i costi, te che disegni invece di prendere appunti (fai bene, ora posso dirtelo: anch'io ero così alle medie...). Così sorrido. Per questo mi sono arrabbiato quando continuavate a scusarvi per il vostro comportamento: siete come siete, l'uomo ha delle oscillazioni che lo rendono essere umano e chi non tollera questo ha problemi con se stesso, prima che con il mondo che lo circonda.
E poi con quelle facce come potevo non perdonarvi all'istante?
Un abbraccio forte a te e a tutte le giovani iene,
Daniele

4 commenti:

Francesco ha detto...

Perchè finirla qui?!?
Se ci saranno altre lettere pubblicale... ci regalerai un dolce momento!

danDapit ha detto...

Grazie Francesco!
grazie dell'incoraggiamento...
!!!
a presto!

daniela ha detto...

... ma gliel'hai detto al professore che rendi pubbliche le sue mail? Magari non vuole, se ne accorge ed esce fuori la belva che è il lui! Altro che "Attimo fuggente"! :-)

danDapit ha detto...

Confesso il mio misfatto:
il prof Coccoina non sa che io pubblico il suo privatissimo epistolario con la I G...Dani...mi denuncerai??
...vuoi mettere alla prova il demone o la buddità in una persona che calza così bene l'attimo fuggente?
Vuoi sfilarmi la poesia da sotto i post???GGGRRRR...
il mio demone arrota i denti... [-# GGGRRR...

Baci antipatica! ;)